Croda del Lago

Torre del Lago m. 2762
Gialla torre in bell’evidenza dal Rifugio Antermoia
Per Parete Sud ( H. Dülfer il 30 – 7 -1911 ).
Difficoltà: Ⅳ
Dislivello: m. 200 ca
Tempo di percorrenza: ore 2

Croda del Lago m. 2816
Bella cima a picco sopra il lago d’Antermoia, caratterizzata da gialle pareti, con roccia, purtroppo, friabile.
Qua è possibile trovare alcune vie moderne delle guide alpine della Val di Fassa.

Via Dülfer ( par. Sud ), fonti: ” La nuova guida del Catinaccio ” Antonio Bernard Edizioni Mediterranee 2008.
H. Dülfer, H. Kammerer, il 30 – 7 – 19911.
Il percorso originale di questa via è stato ripetuto forse 3 volte, via che presenta un tratto di 6° quasi incredibile per quei tempi. se volete ripeterla sappiatevi regolare: questa via non solo detiene il ” record ” del passaggio forse più difficile fino ad allora superato sulle Dolomiti, ma anche un paio di tiri che sono fra i più friabili ( però non quello di 6° ) che si possono trovare in questo gruppo.
Difficoltà: TD ( 4°, 5°, m.8 di 6° )
Dislivello: m. 250
Tempo di percorrenza: all’attacco in 10 min.; salita in ore 3. 30 – 4
Materiale: chiodi per le soste, dadi, friend e fettucce; 6 rinvii sufficienti
Relazione: dal Rifugio antermoia ad un camino posto tra la parete ed una costola addossata a quella (attacco)
Discesa: dalla cima discendente per il crestone che guarda il lago ( Cresta Sud ), fino ad una sella; discendere ancora, finchè si può attraversare in discesa verso destra. Per rocce, cenge e caminetti si raggiunge, passando sotto strapiombi, il canalone fra la Croda del Lago ed il Testone della Forcella ( 1° e 2° friabile ).

 

Share

Articoli recenti

Categorie

 

Freelance PHP Developer

 

stemma ciamorces