Ambiente

 

Le Dolomiti anche dette Monti Pallidi per il colore chiaro che le caratterizza( bianco, grigio, rosa ) nascono circa 250 milioni di anni fa nel Triassico, attraverso accumuli di conchiglie, coralli e alghe calcaree  in ambiente marino e tropicale dove esistevano mari caldi e poco profondi. Le successive centinaia di metri  di sedimento che ricoprirono tali cumuli diedero origine, attraverso il  processo  litogenetico, all’ attuale carbanoto doppio di calcio e magnesio ( CaMg(CO3)2 ). L’ orogenesi, ossia la formazione delle montagne, ebbe inizio successivamente attraverso lo scontro tra la placca europea e la placca africana che fece emergere queste rocce innalzandole oltre 3000 m sopra il livello del mare.

Camminare tra queste montagne è come attraversare delle barriere coralline a cielo aperto, innumerevoli, infatti, sono i fossili di conchiglie nei quali ci si può imbattere.
L’area dolomitica si estende tra le province di Belluno, sul cui territorio sono situati la maggior parte dei gruppi dolomitici, Bolzano, Trento, Udine e Pordenone.

Dal 26 giugno 2009 le Dolomiti sono diventate patrimonio dell’ UNESCO, eccezion fatta per il Sassolungo ed il Sella, viene inclusa invece la Marmolada che erroneamente è denominata la Regina delle Dolomiti, anche se  la  roccia della quale è composta non è dolomia, ma bensì calcare.

Share

Articoli recenti

Categorie

 

Freelance PHP Developer

 

stemma ciamorces